Siamo stati i pionieri della pinsa romana in Sicilia e contestualmente all’ inevitabile diffusione di questa novità culinaria abbiamo cominciato ad elaborare una ricetta esclusiva, inimitabile, arricchita da altre farine pregiate tra le quali il farro. Ci siamo serviti anche dell’esperienza di un anziano maestro greco attraverso il quale abbiamo applicato alla lavorazione alcuni segreti dell’antica arte panificatrice ellenica che storicamente fu tra le più innovative avendo preceduto anche quella dell’antica Roma. E’ nata così la Cirra, soffice come una nuvola (cirro) che riesuma l’ars ellenica (Cippa è una delle due biforcazione del monte parnaso considerata dimora del Dio Apollo) e che è protetta da ogni possibile tentativo di imitazione. Avevamo infatti anche l’esigenza di non incorrere più nel rischio di essere copiati differenziando il nostro prodotto dalla comune pinsa che è reperibile ormai da ogni parte e spesso surgelata e l’obiettivo lo abbiamo raggiunto partorendo il nome, Cirra, autenticato a norma di legge e protetto da ogni possibile tentativo di replica